Borghi in Digitale

AUTORE
La statua lignea di San Michele Arcangelo, presente nella Collegiata di Città Sant’Angelo, è un’opera di grande impatto visivo. Ciò è dovuto all’apparato decorativo mirabile per l’alto grado di tecnica esecutiva che conferisce alla scultura un’aura di grande effetto scenografico. L’opera è attribuita al Maestro di Fossa, pittore e intagliatore spoletino attivo nella prima metà del XIV secolo tra l’Umbria meridionale e l’Abruzzo, caposcuola riconosciuto della pittura spoletina rimasto purtroppo anonimo (all’epoca gli artisti molto raramente firmavano le proprie opere). L’artista, che è stato oggetto di interesse da parte di molti studiosi, è stato riconosciuto come uno dei maggiori capiscuola della Spoleto trecentesca. L’artista è forse da ritenersi il più “internazionale” degli spoletini. Il Maestro di Fossa è un pittore e scultore raffinato, le sue opere sono infatti ricche di preziosismi gotici. Tratti tipici del Maestro sono anche la vividezza delle espressioni, gli occhi leggermente a mandorla, i trapassi chiaroscurali lievi, figure soavi e sempre caratterizzate da un certo grado di eterea purezza, i volti delle sue figure delicati e dolci, leggermente allungati, con le sopracciglia che descrivono archi pressoché perfetti.
📍 Borgo di Riferimento
🔎 Collocazione nel Borgo
Chiesa di San Michele arcangelo
🗄 Classificazione
📅 Anno di Realizzazione
Prima metà XIV secolo
🎨 Corrente Artistica
🖌 Tecniche e Materiali
🏛 Questa è l'opera principale del borgo
User Research

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Service Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

UX Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ESPERIENZE ED INFORMAZIONI SU

Informazioni Istituzionali

Altre Opere Censite

Tour Virtuali Online