Borghi in Digitale

AUTORE
Questo prezioso “altare alato” – così chiamato per la sua struttura –  fu collocato nella parete absidale della chiesa parrocchiale di Rocca Pietore (edificata nel 1447) nel dicembre del 1517, come attestano sia la data riportata alla base dell’altare stesso, sia il contratto firmato dalla Comunità di Rocca nel 1516 con il maestro Ruprecht Potsch di Bressanone. Si tratta di un Fluegelaltar, vale a dire uno di quegli altari lignei a portelle diffusi in Tirolo, in Baviera e nell’area dolomitica, di cui risulta essere uno dei più importanti. Alto 253 centimetri, largo 165 e profondo 50, risente nello stile dell’influsso della scuola danubiana dei mastri scultori austriaci. Davanti al Fluegelaltar si ammira dal 1626 il raffinato tabernacolo ligneo dello scultore Jori di Fassa.  
📍 Borgo di Riferimento
🔎 Collocazione nel Borgo
Chiesa parrocchiale di Rocca Pietore
🗄 Classificazione
📅 Anno di Realizzazione
1516
🎨 Corrente Artistica
🖌 Tecniche e Materiali
🏛 Questa è l'opera principale del borgo
User Research

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Service Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

UX Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ESPERIENZE ED INFORMAZIONI SU

Informazioni Istituzionali

Altre Opere Censite

Tour Virtuali Online