Borghi in Digitale

AUTORE
Alle porte del centro storico sorge il rinascimentale oratorio di San Rocco. Un oratorio dedicato a San Rocco è ricordato sin dal 1418, ubicato alle porte del paese secondo una consuetudine topografica locale intesa a scongiurare l’ingresso delle epidemie e pestilenze nel centro abitato. Originariamente, era di dimensioni più ridotte, edificato con struttura muraria più rustica. Agli inizi del Cinquecento la costruzione venne notevolmente trasformata ed ampliata nelle forme attuali. L’interno, coperto a volta a crociera, è interamente rivestito di affreschi, eseguiti nell’agosto del 1535 da Saccaccino Saccaccini da Carpi, noto solamente per questo ciclo pittorico. La committenza che unisce comunità civile e religiosa, poiché vengono ricordati in due distinte epigrafi il finanziatore del Comune di Fiumalbo e il massaro di San Rocco, determina il particolarissimo carattere del programma figurativo; curiosa la serie delle massime e proverbi latini nella zoccolatura a finto marmo nella parete centrale. Sopra l’altare si vedono la Vergine con il Bambino in gloria e sotto cinque santi: Bartolomeo, Rocco, Maria Maddalena, Sebastiano e Giovanni Battista. Nella parete sinistra la rappresentazione dell’Ascensione con teoria di Apostoli, mentre a destra l’Assunzione ed ancora gli Apostoli. Nella volta, suddivisa a scomparti, troviamo al centro il Padre Eterno e intorno otto Sibille. Si tratta di pittura provinciale, in cui i rimandi stilistici quattrocenteschi umbro-emiliani, unitamente ad una più dilatata dimensione spaziale rinascimentale, vengono rivissuti con originale e vivace linguaggio espressivo. Alcune citazioni colte, come l’insolita presenza delle sibille e il telaio architettonico entro il quale sono inserite, denunciano interessi formali e spaziali, nonché iconografici, già prettamente cinquecenteschi. Grandi restauri eseguiti nel 1978 hanno restituito il primitivo stato dell’interno, con la pulitura e il consolidamento degli affreschi. È stato tolto il pavimento lastricato successivo e messo in luce quello antico in cocciopesto, che ha permesso di ricostituire la dimensione spaziale dell’oratorio e, di conseguenza, la corretta visione prospettica degli stessi affreschi.
📍 Borgo di Riferimento
🔎 Collocazione nel Borgo
Oratorio di San Rocco
🗄 Classificazione
📅 Anno di Realizzazione
1535
🎨 Corrente Artistica
🖌 Tecniche e Materiali
🏛 Questa è l'opera principale del borgo
User Research

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Service Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

UX Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ESPERIENZE ED INFORMAZIONI SU

Informazioni Istituzionali

Altre Opere Censite

Tour Virtuali Online