Borghi in Digitale

AUTORE
Santa Margherita d’Antiochia, vergine e martire, è la protettrice del piccolo borgo di Pettorano sul Gizio rappresentata in questo affresco che, come visibile, tiene sulla mano destra una rappresentazione dell’antico paese.  Attributi della santa sono la croce e il drago. Narra la leggenda che il prefetto di Antiochia desiderasse prenderla in sposa, ma che ella lo respinse, dichiarando di essere cristiana e di essersi votata alla castità. Per questo fu crudelmente torturata e gettata in prigione. Qui Satana le apparse sottoforma di drago e la divorò, ma la croce che ella teneva in mano fece sì che le viscere del mostro si spalancassero e che Margherita ne uscisse illesa.  Infine sarebbe morta decapitata pregando che le donne in gravidanza potessero, invocandola, ottenere di partorire senza pericolo, così come lei stessa era stata liberata dalle viscere del drago. La grande devozione che le venne attributata è quindi anche in relazione al suo ruolo di protettrice delle donne gravide.
📍 Borgo di Riferimento
🔎 Collocazione nel Borgo
Porta San Nicola
🗄 Classificazione
📅 Anno di Realizzazione
XVII secolo
🎨 Corrente Artistica
🖌 Tecniche e Materiali
🏛 Questa è l'opera principale del borgo
User Research

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Service Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

UX Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ESPERIENZE ED INFORMAZIONI SU

Informazioni Istituzionali

Altre Opere Censite

Tour Virtuali Online