Borghi in Digitale

AUTORE
Il San Lorenzo è rappresentato con la graticola in mano, suo attributo canonico. Il quadro è attorniato da sei formelle che misurano 40×30 cm raffiguranti episodi della vita del santo, arricchite da descrizioni in dialetto siciliano. San Lorenzo, martire di origine spagnola, morto a Roma nel 258, è tra i santi più venerati del mondo cristiano. Venne ordinato diacono da Sisto II e subì il martirio poco dopo quello del pontefice stesso. Secondo la tradizione, quando il papa venne arrestato ordinò a Lorenzo di distribuire ai poveri i tesori della chiesa, dei quali in quanto diacono era responsabile. Non appena ciò fu compiuto, il prefetto romano ingiunse a Lorenzo di consegnargli quei tesori, al che il santo, indicando i poveri e i malati attorno a lui, disse: «Ecco i tesori della chiesa». Per questo fu condannato a morte sulla graticola, un supplizio che sopportò con animo sereno, limitandosi ad osservare: «Guardate se sono cotto a sufficienza su questo lato, e voltatemi e cuocetemi sull’altro». San Lorenzo è raffigurato come un giovane; indossa la dalmatica e regge o ha sotto i piedi una graticola.
📍 Borgo di Riferimento
🔎 Collocazione nel Borgo
Santuario Maria Santissima Addolorata
🗄 Classificazione
📅 Anno di Realizzazione
1525
🎨 Corrente Artistica
🖌 Tecniche e Materiali
🏛 Questa è l'opera principale del borgo
User Research

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Service Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

UX Design

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ESPERIENZE ED INFORMAZIONI SU

Informazioni Istituzionali

Altre Opere Censite

Tour Virtuali Online